Mediazione Familiare

 

La mediazione familiare è un servizio rivolto alle coppie in crisi (principalmente con figli) che hanno la volontà di separarsi e/o divorziare che hanno bisogno di una figura esterna che le aiuti a gestire il percorso di separazione che spesso è di grande dolore e sofferenza.
Lo scopo principale della mediazione familiare è la tutela dei figli, soprattutto minori con lo scopo di raggiungere la bigenitorialità (permettere ad entrambi genitori di poter svolgere il proprio ruolo genitoriale rispetto ai propri figli). La salvaguardia dei figli è dunque obbiettivo principale.

Nella mediazione familiare è importante in prima istanza accogliere le richieste (spesso intrise di sofferenza, dolore, rabbia e spesso intrise di conflitto) da parte dei coniugi cercando di trovare una modalità di gestione della situazione critica che sia proficua per entrambi e soprattutto per i figli.

Durante il percorso di mediazione familiare i coniugi possono stilare una sorta di accordo da presentare ai propri avvocati/tribunale con i punti fondamentali per dell’accordo. Nella mediazione non viene imposto nulla e l’eventuale accordo viene concordato tra i coniugi cercando di affermare le proprie istanze e nel contempo accogliere quelle dell’altro coniuge.

Spesso una forte conflittualità nella coppia porta a contrasti elevati e a far fatica a trovare un accordo. Spesso inoltre durante una separazione i coniugi fanno pesare sui figli le loro frustrazioni. Talvolta anche inconsapevolmente mettono i figli contri l’altro genitori generando nei figli stessi molto dolore e sofferenza.  
La mediazione familiare ha dunque lo scopo di permettere ai genitori di separarsi nel modo meno doloro possibile avendo in mente la tutela dei figli.