ERMANNO MAROGNA

COUNSELOR E PSICODRAMMATISTA

Get Adobe Flash player

Lo psicodramma come strumento di aiuto

Lo psicodramma è un modo di vivere ed essere nel gruppo ideato da J.L. Moreno all’inizio del 1900 ed è un modo che utilizza l’azione teatrale e quindi la rappresentazione scenica.

Viene utilizzato sia in ambito terapeutico e sia nella formazione e in quest’ultima ottica viene utilizzato da Ermanno Marogna.

Per formazione si intende affrontare una situazione per conoscerla, per vederla, per imparare a farvi fronte, per vedere di dare una "forma" che potrebbe essere nuova o diversa. E' anche un modo per sperimentare possibilità di risposta, azione e reazione diverse rispetto ad una data situazione. 

In altri tipi di gruppi le persone raccontano le proprie vicende e quindi gli altri partecipanti ascoltano le storie narrate. Nel gruppo di psicodramma le vicende vengono messe in scena e rappresentate sottoforma teatrale e dunque vissute nel qui e ora. I compagni anziché ascoltare, vedono che cosa accade e quindi partecipano con un coinvolgimento maggiore. Inoltre alcuni compagni vengono coinvolti per impersonare le figure evocate dal protagonista.

Con lo psicodramma è possibile ri-vivere situazioni già vissute in passato e, il fatto di ri-viverle nello spazio protetto del qui e ora, permette al partecipante di raggiungere una consapevolezza che al tempo poteva non essere stata raggiunta. Inoltre permette di sperimentare delle nuove possibilità di reazione ed anche di messa a fuoco di soluzioni diverse rispetto a quanto è capitato in origine con la possibilità di un riscatto rispetto al passato.

Nella rappresentazione psicodrammatica i partecipanti rappresentano aspetti di sé, della propria vita passata, presente e futura utilizzando il gruppo dove i  compagni possono essere coinvolti nel rappresentare le figure evocate dal protagonista della scena. Quindi i compagni diventano ausiliari del protagonista e con lui agiscono sulla scena quanto il protagonista stesso porta.

Ermanno Marogna utilizza lo psicodramma per trattare le tematiche in ambito LGBT (lesbico, gay, bisessuale e trans) come ad esempio rispetto al "coming out", al rapporto con i genitori, con il gruppo di pari, con i colleghi di lavoro o compagni di scuola eccetera.

Vengono affrontati vari aspetti legati al vivere omosessuale-transessuale, il vivere omofobico talvolta sia in ambito personale (rapporto fra sé e sé), sia in ambito familiare e sia anche in quello sociale.

Lo psicodramma LGBT è pertanto un modo per permettere a persone omosessuali, bisessuali, transessuali e familiari, di vivere il gruppo in modo attivo e creativo, per ottenere una maggior serenità nel rapporto con sé stessi e nel rapporto con gli altri.